iKey 15 Anno 2022

www.iferronline.com un prodotto N.15 - 2022 iFerr magazine

Siamo sempre più digital (e anche Social) Ecco il nostro “volto” sul web e sul mobile 1

SOCIAL Da poco tempo abbiamo rivisitato le nostre pagine Social, rendendole più friendly e accattivanti. Abbiamo cambiato logo e nome, riunendo tutti i prodotti editoriali che curiamo. Così oltre ad iFerr Magazine, ci sono anche iColor Magazine e iKey. Sui Social condividiamo i contenuti delle nostre riviste, raccontiamo le ultime novità delle aziende di settore, pubblichiamo foto e video e cerchiamo di coinvolgere i lettori con iniziative specifiche, come il contest fotografico #myFerr. Ma vogliamo crescere sempre di più e per questo abbiamo bisogno dei contributi di lettori attenti e appassionati. Diventa quindi nostro follower e seguici su Instagram @iferr2.0, su Linkedin alla pagina iFerr Magazine, iKey, iColor Magazine - MaMu Marketing & Multimedia S.r.l. e su Facebook @ iferr.italia. E se vuoi contattarci abbiamo un numero dedicato, puoi scriverci su whatsapp 342.55.96.512 APP iFerr iFerr ha ideato la prima e unica App per smartphone di una rivista dedicata al settore ferramenta. Un punto di riferimento fondamentale per restare sempre informati su tutto ciò che accade: dalle news del mercato agli approfondimenti sui temi di attualità, sarà possibile conoscere il punto di vista di produttori, distributori, dettaglianti e agenti di commercio. In più, grazie all’App di iFerr è possibile sfogliare l’ultimo numero di iFerr Magazine, selezionare gli argomenti di interesse e leggerli quando si vuole. Fondamentale è attivare le notifiche così da sapere cosa accade prima di chiunque altro e sfogliare subito il magazine appena uscito. L’App di iFerr è scaricabile gratuitamente da “Apple Store” e “Google Play”. I NOSTRI SITI INTERNET Non c’è il due… senza il tre. L’ultimo nato in casa “iFerr” è il sito della società Ma.Mu. (http://mamusrl.com/it/), un luogo virtuale nato per farci conoscere meglio, per scoprire nel dettaglio cosa facciamo e quanta passione ci mettiamo. In home page campeggiano tutti i nostri prodotti editoriali e gli eventi che in questi anni abbiamo organizzato per i grossisti del settore ferramenta. Non solo, ci sono anche focus con i video delle manifestazioni più importanti del comparto firmate Ma.Mu, come il consolidato SiFerr e la nascente Sicilferr. 2 3 1 2 3

6 38 40 42 44 46 48 50 52 54 56 58 60 62 Security News Intervista Federico Muratori Alla guida di Ersi Eventi ELF-ERSI 2022 Al via il Convegno ELF-ERSI 2022 La parola al professionista Gi.Ma Sicurezza Sinergie e aggiornamento continuo 10 20 24 32 iProtagonisti Abrites Ltd. Cipierre Cisa Cortellezzi Primo & C. Srl DiSec dormakaba ISEO Italchiavi Malfatti&Tacchini Mottura Quadrifoglio Parts Distribuzioni Sice Tech Silca

SOMMARIO NUMERO 15 - 2022 7

10 Security News affidandosi quindi alla tecnologia per individuare velocemente auto rubate, senza assicurazione o senza revisione, sotto sequestro o inserite nella black list della Polizia. Si tratta di un unico software flessibile e personalizzabile in base alle esigenze, semplice da utilizzare con una delle telecamere prodotte dall’azienda, in grado di leggere, oltre alla targa, anche la marca di auto, il modello e il colore del veicolo, ma facile da interfacciare anche sui dispositivi di altri produttori. Targa System permette inoltre di riconoscere i veicoli prestanome utilizzati nei reati. Il software di analisi delle targhe invia direttamente le informazioni al server collegato con gli archivi del Ministero del Trasporto e del Ministero dell’Interno, oltre che del Sistema Centralizzato Nazionale Targhe e Transiti (SCNTT) e dell’IVASS, restituendo l’esito del controllo agli agenti di Polizia, che possono consultarlo anche attraverso smartphone e tablet. In scena Exposecurity a Pescara Si conferma un evento di riferimento del Centro Sud Italia per l’intero settore sicurezza Expo Security, la Fiera Adriatica della Sicurezza giunta alla sua sesta edizione. A Pescara, dal 26 al 27 maggio 2022, su una superficie di oltre 2.500 metri quadrati, saranno presenti i principali marchi del settore, con un’esposizione mirata a far conoscere le novità di prodotto e le soluzioni innovative, oltre a instaurare e consolidare rapporti con il target di riferimento, dagli installatori ai progettisti agli specialisti del settore fino a enti, autorità statali, forze dell’ordine, aziende e tutti gli altri settori inerenti lasicurezza. All’interno della manifestazione si svolgerà anche il Cyber Security Forum, un evento dedicato all’evoluzione tecnologica e ai rischi legati alla sicurezza informatica, che sempre più spesso coinvolgono le aziende, e che vede l’incontro tra i professionisti legati al mondo della sicurezza delle informazioni e le diverse realtà economiche locali e nazionali. Il nuovo rivelatore Daitem, tra videosorveglianza e rilevazione esterna Dissuadere prima che l’intruso raggiunga porte o finestre della casa o dell’ufficio. È questo il compito del rilevatore da esterno senza fili SH156AX di Daitem, con una portata che può raggiungere i 15 metri. Il suo design consente di mimetizzarsi in giardino, come una qualsiasi lampada per esterno, e l’assenza di fili ne permette ovunque il posizionamento. È dotato di una videocamera con visione notturna e di un microfono integrato che garantiscono una protezione costante sia di giorno sia di notte. Chiunque tenti di avvicinarsi è individuato dal dispositivo e rilevato tramite l’app e-Daitem, alla quale sarà inviato il filmato con data e ora. Proprio come un vero sistema di videosorveglianza integrato, infatti, il rilevatore consente la registrazione di video dell’accaduto e regola sia i messaggi preregitrati sia l’accensione delle luci di cui è dotato. Tra le importanti funzioni ricordiamo Telepass, con cui riconosce chi può accedere alle zone, consentendone quindi il passaggio senza attivarsi, e Pet Immune, che individuagli animali domestici evitando quindi falsi allarmi. Targa System, un valido supporto al controllo stradale Sono oltre 900 le amministrazioni pubbliche che hanno scelto Targa System,

11 Security News prodotto compatibile con quasi tutti i tipi di porta europei. Il cilindro a profilo europeo corrisponde al grado di sicurezza SKG***, il più alto della scala. Il Nuki Universal Cylinder offre pertanto la massima protezione contro possibili intrusioni e manomissioni. Grazie alla funzione di emergenza integrata, dopo avere installato la Nuki Smart Lock sul lato interno della porta è possibile continuare a sbloccare la serratura dall’esterno con la chiave. L’installazione è molto semplice e bastano pochi passaggi per aggiornare la propria serratura. È così ideale anche per le case in affitto perché è possibile sostituire il cilindro e ripristinare l’originale in pochi minuti. Il comando vocale da incasso di Vimar Il comando vocale da incasso di Vimar rivoluziona il concetto di domotica e smarthome rendendo l’uso della tecnologia semplice e alla portata di tutti, dai bambini agli anziani. Sviluppato su tecnologia Alexa, il dispositivo amplia il classico concetto di comando tattile, permettendo di azionare luci, movimentare tende e tapparelle, controllare il clima, richiamare degli scenari, ascoltare la musica preferita e controllare altri dispositivi compatibili con Alexa attraverso la voce. Il comando è equipaggiato con due pulsanti a microswitch elettronici programmabili con retroilluminazione RGB a intensità regolabile per l’individuazione al buio e con un relè con tecnologia zero crossing per il comando di una luce. Completano la dotazione i 4 tasti centrali dedicati alle funzioni standard dell’assistente vocale (volume +/-, microfono e action). Ambienti sempre più smart con Avs Electronics Specializzata nella produzione di soluzioni made in Italy per la sicurezza e sistemi antintrusione via filo e via radio per applicazioni in ambito residenziale, commerciale e industriale, Avs Electronics presenta una nuova gamma di moduli domotici wireless con controllo del carico e della temperatura, che permettono di gestire qualsiasi dispositivo elettrico. Si tratta di quatto differenti modelli in grado di rendere ogni ambiente sempre più comfort e smart:MDS 201 a 1 relè, MDS 202 a due relè, MDR 201 per la gestione di tapparelle, veneziane, motori per tende e MDD 201 per il controllo e la regolazione graduale di una sorgente luminosa. Tutti gli attuatori wireless si integrano con le centrali Avs serie Raptor ed Xtream e possono essere controllati dall’app MyAVSAlarm o con telecomando nella modalità stand-alone. Il nuovo Nuki Universal Cylinder Progettato come soluzione modulare, il cilindro Nuki Universal Cylinder può essere allungato o accorciato in modo semplice e fluido fino a raggiungere la misura idonea. Ne risultano 33 possibili combinazioni dimensionali, che rendono il

12 Security News Diadora presenta la scarpa di sicurezza per il team Ducati T-shirt ad alta visibilità, bermuda con tasche laterali attrezzate e gilet traspirante sono i capi creati da Utility, la linea workwear del brand Diadora, per il team tecnico Ducati che li indosserà durante le attività di montaggio e smontaggio del paddock in giro per il mondo. Accanto a questo outifit presenta anche la scarpa di sicurezza Run Net Airbox Low S3 SRC, dotata del Net Breathing System by Geox, in crosta scamosciata idrorepellente, con il puntale in alluminio, la fodera in nylon antiabrasione e ultra traspirante. La tecnologia Airbox prevede una speciale membrana costituita da un materiale microporoso che assorbe il sudore sotto forma di vapore acqueo e ne permette l’espulsione attraverso i fori di ventilazione laterali. L’innovativo sistema di chiusura brevettato R ME di ISEO Specializzata nella progettazione, produzione e vendita di soluzioni meccaniche ed elettroniche per la gestione intelligente degli accessi, Iseo presenta R ME: un innovativo sistema di chiusura caratterizzato da chiave reversibile multiprofilo e brevettato fino al 2038. La chiave è dotata di un elemento mobile che, quando viene inserito nel cilindro, disimpegna la rotazione del cilindretto permettendo di girare la chiave e aprire la porta solo in questa situazione. Grazie alla cifratura su tre file, il cilindro R ME garantisce un calcolo di permutazione altissimo. La protezione con profilo riservato previene le duplicazioni non autorizzate e permette di tenere traccia di chi possiede chiavi, confermando quindi il cilindro particolarmente adatto per i centri di servizio e per le porte di sicurezza. Checkpoint RF Metal™ Label, per la protezione degli articoli in metallo Studiata per la protezione della merce con i sistemi EAS (Electronic Article Surveillance) basati su RF, la nuova etichetta antitaccheggio RF Metal™ Label di Checkpoint Systems garantisce una riduzione delle differenze inventariali degli articoli in metallo fino al 50%. Sono da sempre articoli difficili da proteggere in un ambiente espositivo aperto, senza le vetrine, per esempio, perché composti da materiale metallico che assorbe l’energia RF, rendendo più difficile rilevarne l’uscita dallo store in maniera fraudolenta. Con questa nuova soluzione di Checkpoint Systems anche i prodotti in metallo e a rischio possono quindi essere esposti in posizioni strategiche ed essere allo stesso tempo protetti da furti e taccheggi. Di dimensioni ridotte, l’etichetta RF Metal™Label non intacca l’estetica del prodotto o del packaging, può essere applicata sulla maggior parte degli oggetti metallici direttamente e rapidamente in negozio oppure già in fase di produzione.

13 Security News con un attuatore adeguato – e con il sistema RFID, che permette di aggiungere fino a 31 sensori in serie, rendendo possibile il monitoraggio contemporaneo di più porte di protezione. Uvex e Mips insieme per i caschi work safety Si allarga la partnership tra Mips e il gruppo Uvex. Con l’obiettivo di ottimizzare la protezione della testa per le persone sui luoghi di lavoro UvexSafety integra il safety system Mips® in una selezione di caschi Work&Safety. I primi caschi, a cui seguiranno altri modelli, sono UvexPheos S-KR Mips (disponibile da giugno 2022) e Uvex Pronamic Alpine Mips (disponibile da agosto 2022). Il Safety System Mips® consente ai caschi di proteggere meglio la testa dagli urti frontali e dalle scosse, riducendo anche le pericolose forze rotazionali che avvengono durante gli incidenti. Consiste in uno strato a piano di scorrimento realizzato all’interno dei caschi e modellato per imitare il fluido cerebrospinale che permette al cervello di muoversi rispetto al cranio. Di conseguenza, il safety system permette un movimento di 10-15 millimetri tra il casco e la testa in tutte le direzioni, con lo scopo di aiutare a reindirizzare le forze rotazionali che agiscono sulla testa in caso di un certo urto obliquo. Incrementi record per la tecnologia di consumo: +9,2% nel 2021 Secondo i dati GfK il mercato italiano della tecnologia di consumo ha registrato un incremento record delle vendite:+9,2% per un valore complessivo che ha raggiunto i 17,5 miliardi di euro.Quasi il 33% del totale a valore è stato generato dalle vendite dell’ultimo trimestre dell’anno. A trainare il settore è l’elettronica di consumo (+35,9%), con le categorie video e tv (+38%) che grazie allo switch-off a fine 2021 hanno generato il 13,5% del valore complessivo del mercato italiano. Un trend positivo per i grandi elettrodomestico (+9,7%), telefonia (+6,6%) e piccoli elettrodomestici (+5,5%), ma anche per i settori più marginali come home comfort e photo, che hanno segnato rispettivamente +15,3% e +14,6%. Solo l’information technology/office è in leggero calo (-0,8%), ma vanno considerate le vendite record dell’anno precedente. Sempre il forte incremento registrato nel 2020 ha portato a un arresto delle vendite del canale on line nel 2021 (+8,1%), mentre i punti vendita tradizionali hanno segnato+9,5%. Scende leggermente il peso del canale online, dal 24,4% del totale delle vendite a valore del 2020 al 24,2% nel 2021. Obiettivo sicurezza con gli interruttori Norelem Sono progettati per essere utilizzati su coperture di protezione, come porte, sportelli e cappe, gli interruttori di sicurezza senza contatto Norelem, che bloccano il funzionamento della macchina fino a quando tutte le coperture non sono chiuse, contribuendo alla riduzione del rischio di infortuni. Possono essere installati in retrofit, per migliorare la sicurezza generale di una macchina, e non è richiesto alcun contatto per un funzionamento corretto grazie a un attuatore situato sulla parte mobile e la testina di lettura del dispositivo montata sulla parte fissa. Gli interruttori di sicurezza Norelem sono disponibili in due varianti: a codifica magnetica – efficace su elevate distanze di commutazione, con una maggiore tolleranza operativa che permette l’adattamento a fenomeni ambientali indesiderati, come le vibrazioni, e che impedisce i tentativi di manipolazione in quanto l’attivazione avviene solo

14 Security News prodotti correlati a quelli scelti per l’acquisto. Il 50-60% dei prodotti acquistati non sono presenti, ma vengono suggeriti in base ai risultati della ricerca di un singolo articolo, e al cliente viene lasciata l’autonomia di acquisto con la possibilità di conoscere in tempo reale disponibilità, ordine al fornitore e tempi di consegna. Aumento dei prezzi e carenza materie prime: l’allarme di Unionplast L’incremento dei prezzi dell’energia e la difficoltà di reperimento delle materie prime, intensificata dalla guerra in Ucraina, preoccupa anche il settore industriale della trasformazione delle materie plastiche, che rischia di non riuscire a far fronte alle richieste di aziende che operano in settori industriali di forte impatto sul consumatore finale. “È un comparto fortemente energivoro che conta oltre 5.000 imprese, più di 100.000 addetti ed è di supporto essenziale per altri settori industriali strategici del Paese quali l’alimentare, l’edilizia, la sanità, l’automotive”, ha commentato Marco Bergaglio, presidente di Unionplast, l’associazione che, nell’ambito di Confindustria, rappresenta le imprese italiane di trasformazione delle materie plastiche. Apre a Bolzano il primo flagship store Würth Italia Si sviluppa su oltre 2.300 metri quadrati, 1.200 dei quali destinati alla vendita, il primo flagship store di Würth Italia a Bolzano, che unisce in un unico spazio commerciale i negozi Würth e Würth Hydro. Con oltre 10.000 articoli in pronta consegna, il nuovo punto vendita di Bolzano si inserisce nella strategia di espansione della rete di negozi in Italia e di inaugurazione di nuovi format commerciali in ambito retail, per offrire un servizio sempre più completo. Il design è pensato per migliorare la customer experience, con un grande banco circolare multipostazione che può offrire consulenza a più persone contemporaneamente. È possibile provare lo showroom virtuale Wüdesto Hydro, per la progettazione del bagno, e la tecnologia sviluppata in collaborazione con Hevolus Innovation per cui, indossando gli appositi visori Microsoft HoloLens 2, ci si può immergere nello spazio da arredare. I plus dello scaffale digitale di Feridras Uno scaffale virtuale che tramite percorsi di scelta guidati da semplici domande intuitive propone i migliori articoli non presenti in negozio. Il totem Feridras consente l’ottimizzazione degli spazi nel punto vendita, con un assortimento di prodotti riguardanti il mondo bagno molto più ampio, senza problemi di giacenza in magazzino, e favorisce il concetto di endless aisle, meglio conosciuto come corridoio infinito: il cliente ha un quadro generale dell’assortimento, accede all’intero catalogo e ordina virtualmente.Con lo scaffale digitale è inoltre garantito l’incremento delle vendite grazie alla possibilità di cross selling, ossia la proposta di

16 Security News un vero antifurto tascabile, senza che sia necessario installare un hub centrale per connettere tra di loro i diversi device. Bastano poche decine di euro per installare il primo sensore di sorveglianza e una manciata di minuti per attivarlo, collegandolo alla rete wifi e all’app. Nel tempo, senza acquistare nuovi software, si potranno poi integrare singole videocamere, sensori di movimento e perimetrali su porte e finestre, sirene di allarme, campanelli wireless e perfino sensori di allagamento, per verificare tempestivamente eventuali perdite d’acqua da elettrodomestici e tubature. Disponibile per Android e iOS, l’app Swann Security viene regolarmente aggiornata per integrare nuove funzioni. In base al modello di telecamera, ad esempio, è possibile definire delle maschere che escludono da una porzione dell’area videosorvegliata la rilevazione di movimento. Ritardi e rincari della logistica merci frenano l’export Secondo l’analisi del Centro Studi di Assolombarda, nel primo trimestre del 2022 il 51% delle imprese manifatturiere del Nord-Ovest ha dichiarato di subire ostacoli alle esportazioni a causa dei prezzi e dei costi (24% delle imprese) e dell’allungamento dei tempi di consegna (15%). Il 26% delle imprese (era l’8% nel quarto trimestre del 2021) riporta invece che ci sono “altri fattori” tra i principali ostacoli. In un quadro della logistica già caratterizzato da incertezza, a marzo 2022, con lo scoppio della guerra, i tempi medi di consegna sono tornati a crescere in tutta l’Eurozona. L’invasione dell’Ucraina ha causato rincari considerevoli specialmente per la spedizione delle merci che interessano le rotte navali limitrofe ai territori colpiti dal conflitto. Un focus sulle materie prime, inoltre, evidenzia come a fine marzo i prezzi si mantengano su livelli più alti di quelli di inizio febbraio 2022, ben superiori soprattutto a quelli di inizio pandemia. Swann Security, l’app per una videosorveglianza smart Una sola app per visualizzare in tempo reale le riprese delle telecamere di sicurezza e gli alert dei sensori di tutta la casa: Swann Security è la chiave di accesso ai sistemi di videosorveglianza smart dell’azienda australiana. L’app gratuita sviluppata da Swann consente in pratica di costruire, in totale autonomia e con grande facilità, Ksenia Security: minuscolo sensore wireless multifunzione Ksenia Security ha lanciato sul mercato micro poli: un piccolissimo sensore wireless multifunzione che si adatta perfettamente a ogni tipologia di finestra. Grazie alla sua evoluta tecnologia, micro poli rappresenta molto più di un semplice contatto magnetico: possiede l’anti-mascheramento per rilevare l’apertura di porte e finestre; è un sensore inerziale, per la rilevazione di vibrazioni crescenti fino alla rottura di vetri e vetrate. È in grado di rilevare esattamente l’angolo di apertura di una qualsiasi tipologia di finestra. Quest’ultima funzione è estremamente utile nel caso di finestre vasistas, con anta a ribalta, basculante, ecc. Infatti, essendo un sensore all’avanguardia, incorpora un accelerometro a tre assi che misura l’angolo di inclinazione dell’infisso sul quale è installato, generando così un allarme se l’infisso supera l’angolo di inclinazione programmato. Il suo posizionamento può essere personalizzato in base alle diverse necessità e installato, non solo sulle finestre, ma anche su ingressi e porte di vario spessore. Grazie a un’accurata progettazione del contenitore, micro poli è perfettamente in grado di sopportare umidità e condensa.

20 Intervista

21 Federico Muratori Alla guida di ERSI iKey: Federico ci racconti qualcosa di lei… Federico Muratori: Da quest’anno sono il nuovo Segretario di ERSI e faccio parte del Consiglio Nazionale. Oltre a occuparmi di Comunicazione e Marketing, sono un Serraturiere Maestro certificato. Ho sempre avuto una grande passione per la meccanica. Dopo essermi laureato in Disegno industriale al Politecnico di Milano, ho iniziato a studiare i lucchetti, le serrature e le casseforti. Comprendendo a fondo le logiche su cui si basano, ne sono rimasto sempre più affascinato e ho iniziato a collezionarli. Oggi sono parte attiva della comunità internazionale di esperti in sicurezza e partecipo regolarmente a eventi e incontri in tutto il mondo. iKey: Quali sono i suoi compiti come Segretario di ERSI? F.M.: Su indicazione del Consiglio, coordino le attività dell’Associazione che sono diverse e complesse. La mia funzione all’interno di ERSI tocca vari ambiti: dall’organizzazione Dal primo gennaio 2022 Federico Muratori è il nuovo Segretario dell’Associazione che riunisce i maggiori esperti del settore serrature. Ecco i suoi compiti e la grande sfida del Convegno annuale di maggio. >

22 delle assemblee e delle sessioni tecniche di aggiornamento professionale alla redazione dei resoconti societari, fino al supporto ai referenti delle numerose attività che l’Associazione propone. È fondamentale saper sviluppare le idee che nascono dal confronto tra i Soci e trasformarle in azioni concrete. Sono una sorta di “link” tra i componenti dell’associazione (serraturieri, aziende, enti ecc.) che hanno tutte esigenze proprie. Ho il ruolo di un manager impegnato a far collaborare tutti nel modo migliore. iKey: Ci sono o ci saranno dei cambiamenti in Associazione? F.M.: La novità più importante è che abbiamo incrementato in maniera considerevole le attività sul campo - sessioni tecniche, incontri formativi, ecc. - al fine di offrire ai Soci molteplici opportunità di crescita professionale e consentire loro una partecipazione attiva, continua e di confronto sulle varie tematiche di sicurezza legate al nostro settore. Momenti aggregativi di fondamentale importanza sono sempre stati il nostro Convegno annuale e l’assemblea dei Serraturieri. iKey: A proposito: dopo una pausa forzata dovuta al Covid torna quest’anno il convegno ERSI. F.M.: Sì, si terrà il 13 e 14 maggio a Bologna, riunendo centinaia di serraturieri che accorreranno per incrementare le loro conoscenze del mondo security. Sono onorato di annunciare che, in contemporanea, andrà in scena la Convention ELF, il più importante evento Europeo sulla sicurezza che vedrà la partecipazione di tutti i membri della European Locksmiths Federation, i rappresentanti dell’industria della sicurezza e molti altri professionisti provenienti da tutto il mondo. iKey: Come si svolgerà il Convegno ERSI? F.M.: Saranno due giorni di incontri, confronto, formazione e informazione tra esperti e professionisti della sicurezza, nella pregevole cornice del Savoia Hotel Regency. Avremo a disposizione gli spazi dell’intero Centro Congressi e dell’Auditorium per la parte espositiva, con un’area speciale riservata Intervista

23 all’attrezzatura di apertura. Durante il convegno si svolgerà la gara di apertura di lucchetti e serrature, aperta a professionisti, appassionati di serrature e a tutti coloro che vogliono mettersi alla prova in una competizione apprezzata dai locksmith di tutto il mondo. iKey: Quali sono i temi che verranno affrontati? F.M.: In questi anni di pandemia, il Convegno sarà la prima grande occasione di incontro e di scambio professionale del settore. Tra gli argomenti si parlerà molto di elettronica e meccatronica: il futuro, anzi il presente, ormai si declina così. Ci sono poi sempre più prodotti per il controllo dei varchi, cilindri e sensori integrati con l’elettronica. Un grande tema è la domotica: i produttori stanno lavorando per poter gestire il tutto con un unico sistema. Un altro settore importantissimo oggi è quello delle chiavi auto. È un ambito in continuo aggiornamento. La tecnologia chiavi auto corre e bisogna stare al passo con la strumentazione tecnologica anche attraverso la formazione. iKey: Quanto è necessaria la formazione continua per serraturieri? F.M.: ERSI è da sempre attenta all’aggiornamento professionale e all’opera di scambio di competenze, conoscenze ed esperienze fra i propri associati. Fin dall’inizio l’attività formativa ha rappresentato un punto di forza dell’associazione che si vede ora impegnata ad ampliare la propria attività con percorsi di formazione specifici, che accompagneranno il serraturiere nei diversi momenti e aspetti della propria crescita professionale. ERSI si avvale di tecnici, aziende specializzate e istruttori di comprovata competenza e professionalità per garantire una formazione efficace. I percorsi si sviluppano sulla base delle competenze, conoscenze e abilità previste dalla norma tecnica UNI 11557:2014 per la qualifica e certificazione del Serraturiere e del Tecnico di Casseforti. Per dare un’idea della portata dei nostri programmi formativi, nel primo semestre di quest’anno abbiamo organizzato almeno 12 Sessioni tecniche di aggiornamento professionale riservate ai Soci. Oltre alla formazione specifica di settore, quest’anno abbiamo introdotto una serie di tematiche trasversali, utili alla gestione delle attività e dei negozi in generale, ma declinate sul nostro caso specifico. Si parla di procedure, di gestione del contenzioso e dell’articolo 117, di privacy, del testo unico sulla sicurezza e anche di regole igienico sanitarie legate alla pandemia. Federico Muratori

24 Eventi Al via

25 > Si terrà a Bologna, presso il Savoia Hotel Regency, il 13 e il 14 maggio, l’appuntamento più atteso dai serraturieri d’Italia e d’Europa. Ecco le aziende partecipanti e il ricchissimo programma di quest’anno. il Convegno ELF-ERSI 2022 >

26 Eventi Il 13 e il 14 maggio il convegno annuale ERSI, l’associazione Esperti Riferme Serrature Italia, ospiterà la Convention ELF, il più importante evento europeo sulla sicurezza dove centinaia di serraturieri si riuniranno per arricchire le loro conoscenze del mondo security e con la partecipazione di tutti i membri della European Locksmiths Federation, i rappresentanti dell’industria della sicurezza e molti altri professionisti provenienti da tutto il mondo. Saranno due giorni di incontri, confronto, formazione e informazione tra esperti e professionisti della sicurezza, nella cornice del Savoia Hotel Regency, nel Centro Congressi e nell’Auditorium per l’esposizione, con un’area speciale riservata all’attrezzatura di apertura dove si avrà l’opportunità di incontrare serraturieri e specialisti della sicurezza, di sviluppare affari e le relazioni con i protagonisti del mercato, e conoscere le nuove soluzioni di sicurezza offerte dalle aziende produttrici. È inoltre previsto un ricco programma di seminari e incontri a cui si aggiungerà la gara di apertura di lucchetti e serrature, aperta a professionisti, appassionati di serrature e a tutti coloro che vogliono mettersi alla prova in una competizione apprezzata dai locksmith di tutto il mondo. > UNA LOCATION D’ECCEZIONE La convention si terrà presso il Savoia Hotel Regency (Via del Pilastro 2, Bologna - www.savoia.eu), a pochi chilometri dal centro storico della città e dal quartiere fieristico. L’hotel, circondato da due ettari di parco con piscina scoperta, si ispira alle antiche ville del 700 dove forme classiche e lineari si avvicendano a un gioco di luci e dettagli ricercati, descrivendo un ambiente raffinato ed elegante. L’hotel offre un ambiente perfetto con ampi spazi dove accogliere i vostri ospiti, incontrare i colleghi, rilassarsi dopo il lavoro.

27 > LA MAPPA DEL CONVEGNO GLI SPONSOR

Eventi IL PROGRAMMA DI VENERDÌ 13 E SABATO 14 MAGGIO 2022

29 ECCO ALCUNI ABSTRACT DEI WORKSHOP DELLA CONVENTION ABRITES Quando: sabato 14 maggio Titolo: Programmazione chiavi auto Relatore: Michele Canazza Tema del workshop: Nel corso della sessione verranno presentati i prodotti Abrites inerenti la programmazione chiavi, sia nella modalità “aggiunta chiave” che in quella in “tutte chiavi perse”. Verranno inoltre presentate le ultime novità relative a modelli di veicoli di ultima generazione. In particolare si parlerà di: FCA - Fiat: spiegazione pratica sulle potenzialità e sull’utilizzo del software Abrites per l’estrazione del codice Pin, preparazione dei transponder, codifica telecomando e programmazione chiavi anche su BCM Mopar 2021. Presentazione sviluppi futuri per veicoli elettrici. Land Rover: spiegazione pratica sulla programmazione chiavi per i veicoli 2021 esclusivamente in modalità OBD sia in “aggiunta chiave” che in quella “tutte chiavi perse” grazie alla chiave di produzione Abrites. Toyota: spiegazione sull’utilizzo dei software per la programmazioni chiavi veicoli Camry- Corolla – Chr- Prius – Rav4 – Avalon e Lexus oltre 2018. PSA: spiegazione Software e prova Tecnica direttamente su simulatore a banco di programmazione chiave su codifica BSI. ISEO Quando: 14 maggio Titolo: Discover how to manage the accesses with the new Argo 3.0 from remote (in inglese) Relatori: Rocco Vitali & Christian Galeotti Tema del workshop: Presentazione, configurazione e dimostrazione della novità del sistema di controllo accessi Argo 3.0, una delle soluzioni di punta di ISEO per l’ambito residenziale e gli ambienti “light commerciali”, che introduce una nuova generazione di dispositivi smart per le serrature delle porte, caratterizzati dal Bluetooth Smart 5.0 e lo Smart Gateway. Le caratteristiche: consente alla serratura molteplici connessioni simultanee e l’utilizzo di Argo app da remoto; con l’app, è possibile gestire e controllare in locale i dispositivi Bluetooth Smart 4.0 e 5.0, e da remoto i dispositivi Bluetooth Smart 5.0 per mezzo dello Smart Gateway; presenza della crittografia end-to-end. ASSA ABLOY Quando: 13 maggio Titolo: INCEDO Business: i tuoi accessi sicuri, digitali, in cloud Relatori: Francesco Gullì Tema del workshop: Incedo™ è il sistema di controllo degli accessi ideale per le aziende che necessitano di soluzioni di sicurezza flessibili: collega, infatti, software e hardware in un’unica piattaforma. La nuova gestione di Incedo™ Business Cloud consente ai responsabili della sicurezza di controllare i propri locali ovunque si trovino, 24 ore su 24, da qualsiasi PC dotato di connessione Internet e adattandosi, così, alle evoluzioni della vita aziendale. L’installazione del sistema è semplice e grazie a un pratico servizio di abbonamento, gli aggiornamenti del software avvengono in modo automatico ottenendo con pochi clic e in tempo reale report e analisi. Tutti i dati sono al sicuro grazie a un sistema di gestione delle informazioni certificato ISO/IEC 27001. Un ulteriore e importante upgrade per Incedo Business Cloud è sicuramente Pulse, una tecnologia di chiusura digitale che comprende cilindri autoalimentati e lucchetti. I cilindri programmabili autoalimentati, i lucchetti e le chiavi elettroniche Assa Abloy Pulse non necessitano di batterie o alimentazione esterna e sono comodamente gestiti dal software Incedo Business Cloud.

32 La parola al Professionista

33 Gi.Ma Sicurezza Sinergie e aggiornamento continuo Il mondo della sicurezza oggi è molto articolato e in continua evoluzione. Le esigenze sono molteplici e le soluzioni sempre più sofisticate. La figura del serraturiere specializzato deve necessariamente stare al passo con lo sviluppo del settore, come racconta Giovanni Zanella, titolare della Gi.Ma. Sicurezza di Selvazzano Dentro (PD), che ha conseguito la certificazione ICIM come serraturiere e tecnico di casseforti, è socio Ersi ed è anche membro del consiglio nazionale dell’associazione. iKey: Quando è nata Gi.Ma. e come è organizzata? Giovanni Zanella.: La nostra è una piccola azienda, che si occupa di sicurezza da circa 25 anni. Siamo un negozio a conduzione familiare, gestito da me, mia moglie e mio figlio. La nostra attività include La professione di serraturiere richiede conoscenze tecniche in diversi ambiti, che Gi.Ma. Sicurezza, centro specializzato di Padova, ha acquisito con anni di formazione e lavoro sul campo, in collaborazione con aziende e colleghi del settore. > Via Padova, 53, 35030 Selvazzano Dentro (PD) www.gimasicurezza.it Gi.Ma. di Zanella Giovanni

34 diverse mansioni, che spaziano dall’apertura porte al controllo ingressi fino alla duplicazione chiavi. Ognuno di noi segue un’area specifica: io mi occupo prevalentemente degli interventi esterni, mio figlio di chiavi auto e mia moglie di duplicazioni chiavi e radiocomandi. iKey: Vi siete focalizzati da subito sul settore Sicurezza? G.Z.: No. In origine l’attività era incentrata sulla classica ferramenta generica poi, frequentando fiere e corsi di formazione siamo entrati in contatto con esperti di sicurezza e abbiamo iniziato a interessarci a quest’area che, con molto lavoro, passione e impegno, è diventata la nostra specializzazione. Ai tempi era tutto molto più faticoso e complesso. Facevamo anche diversi chilometri per incontrare tecnici qualificati e fare prove e analisi sul campo per acquisire le competenze necessarie a questa professione. iKey: Come è cambiata la figura di serraturiere rispetto a vent’anni fa? G.Z.: Il settore ha visto una forte diffusione dell’elettronica dei controlli accessi, con soluzioni inedite che ci vengono richieste non solo da aziende e clienti professionali, ma anche dai privati. Ci sono clienti che vogliono avere per esempio il controllo dell’apertura da remoto o lo storico delle aperture. Sono arrivati strumenti innovativi e nuove tecnologie che un tempo non c’erano. iKey: Ci vuole tanta preparazione quindi per lavorare in quest’area? G.Z.: È fondamentale conoscere in modo approfondito tutto ciò che ruota attorno a quello che si va a installare. I clienti arrivano in negozio in cerca di una soluzione alle proprie esigenze. Sta a noi avere una competenza quanto più estesa possibile di cosa implichi il lavoro che andiamo a proporre alla clientela. Non basta conoscere l’area d’intervento, bisogna avere un knowhow approfondito dei prodotti e sapere quali altri interventi la soluzione richieda. Lavori che poi magari farà un altro tecnico che ci affianca, ma che noi dobbiamo comunque considerare per soddisfare le richieste dell’utente finale. iKey: È una vera e propria specializzazione? G.Z.: Quando si pensa alla professione di La parola al Professionista >

35 serraturiere, molti credono che il nostro lavoro consista solo, o prevalentemente, nell’apertura tecnica delle serrature. In realtà questa è solo una minima parte, che oggi si esegue in modo abbastanza semplice, con attrezzature specifiche. Quando abbiamo cominciato a lavorare in questo settore, questi strumenti non c’erano. Servivano quindi molta esperienza, competenze tecniche, tanta pratica e una buona dose di intuito. L’apertura tecnica oggi è solo una parte del lavoro. Le conoscenze di un serraturiere specializzato devono spaziare in molti altri campi perché deve essere in grado di individuare la soluzione giusta tra molte esigenze diverse e molti prodotti disponibili sul mercato. Occorre fare formazione continua per essere in grado di risolvere i problemi reali, non solo quelli della perdita chiavi. Noi abbiamo conseguito delle certificazioni specifiche che attestano il nostro livello di competenza e ogni cinque anni dobbiamo superare un nuovo esame per verificare il nostro grado di preparazione. iKey: Collaborate anche con le aziende da cui acquistate i prodotti? G.Z.: Sì, c’è molta disponibilità e tanta collaborazione tra noi e i nostri fornitori. La conoscenza del prodotto è un altro aspetto fondamentale da cui un serraturiere specializzato non può prescindere. E in questo, ci tengo a ribadire, le aziende ci supportano davvero molto, facendo formazione, fornendoci istruzioni e dandoci tutte le indicazioni tecniche necessarie. Da parte nostra, assicuriamo serietà ed etica molto rigorose, mantenendo un’assoluta riservatezza, come si conviene alla figura del serraturiere. iKey: È anche un lavoro di squadra, dunque? G.Z.: La collaborazione è un grandissimo punto di forza di questo lavoro. E non solo con i fornitori, ma anche con molti colleghi e altri tecnici. Nella nostra zona c’è un grande scambio tra serraturieri, non c’è più la concorrenza di un tempo. Ci si aiuta serenamente e questo è un bellissimo aspetto della nostra professione. iKey: Come fate a stabilire la soluzione migliore per ogni cliente? G.Z.: Ci siamo accorti nel tempo che il nostro punto di vista di tecnici era sempre focalizzato sulle questioni legate alla sicurezza. Con l’esperienza, abbiamo capito che l’utente finale non ha la stessa visione. Magari è più interessato ad aspetti come la comodità, l’apertura da remoto o altre caratteristiche, che possono anche andare a scapito del livello di sicurezza stesso. L’apertura automatica può essere attivata con tecnologie molto sicure o con altre meno sicure ma più comode: sta a noi capire la necessità della porta e cosa interessa al cliente. Dobbiamo saper valutare tutte le casistiche e avere le competenze per trovare una soluzione al problema del cliente, sia esso un ente, una scuola, un ufficio, un privato o altro. Gi.Ma Sicurezza

38 ABRITES Raggiungere l’impossibile Abrites Ltd. e un’azienda innovativa che sviluppa soluzioni automobilistiche per la diagnostica dei veicoli, la programmazione delle chiavi, l’adattamento dei moduli, la programmazione e la codifica dell’unità di controllo del motore (ECU) per auto, camion, veicoli pesanti, moto d’acqua, motoslitte, ATV di quasi tutte le marche sul mercato. DIAGNOSTICA PER AUTO I prodotti Abrites formano un ecosistema di hardware e software che soddisfa le esigenze di ogni professionista. Abrites Vehicle Diagnostics Interface è la base hardware su cui si sviluppano tutti i prodotti software. Con l’AVDI si ottiene un Annual Maintenance Subscription (AMS) e Support Plan Service (SPS) per il primo anno di utilizzo, ovvero la ricezione immediata degli ultimi aggiornamenti software, nonché un’assistenza rapida quando necessario. La capacità di eseguire la diagnostica è una necessità assoluta per ogni officina. AVDI presenta i dati sui codici di guasto, i valori in tempo reale e gli attuatori dell’auto. Inoltre, l’ecosistema Abrites permette di eseguire molte altre funzioni. PROGRAMMAZIONE CHIAVI Cominciamo con le capacità di programmazione delle chiavi dei prodotti Abrites. Esse comprendono la programmazione di chiavi meccaniche a lama, così come di chiavi keyless. Per la programmazione di chiavi e transponder, il Team ha sviluppato il PROTAG. Utilizzando l’AVDI e il PROTAG, e possibile programmare le chiavi, superare le situazioni come - chiavi perse, cancellare le chiavi, controllare il conteggio delle chiavi, leggere i dati. Inoltre Abrites offre anche le proprie chiavi per diverse marche automobilistiche. Abrites Ltd.

39 LETTURA E MODIFICA ECU ECU programming è una funzionalità di qualità fornita dall’AVDI, che permette di leggere e scrivere dati sulla centralina del veicolo e modificare alcuni aspetti del suo funzionamento. ADATTAMENTO DEI MODULI L’adattamento dei moduli è un’altra utile funzionalità che i prodotti Abrites offrono. E possibile eseguire sostituzione dei moduli, la neutralizzazione e la protezione dei componenti in quasi il 100 % delle marche di automobili sul mercato. In conclusione, le soluzioni Abrites per una grande varietà di veicoli permettono agli utenti di eseguire una vasta gamma di attività in modo semplice ed efficiente. iProtagonisti I prodotti Abrites formano un ecosistema di hardware e software che soddisfa le esigenze di ogni professionista

40 Cipierre nasce nel 1978 e opera nel settore della produzione di serrature di sicurezza e accessori per serramenti blindati, rivolgendosi al mercato dell’industria di porte blindate, produttori di grate e persiane e alle ferramenta specializzate nel comparto sicurezza. L’azienda si fregia del marchio 100% Made in Italy, rilasciato dall’istituto per la tutela L’azienda produttrice di serrature e accessori per porte blindate, attiva dagli anni ’70, oggi è impegnata in un processo di sviluppo che coinvolge sia i processi produttivi sia il consolidamento di importanti partnership. Cipierre Cipierre: si consolida il Made in Italy delle serrature

41 dei produttori italiani a fronte di un rigido disciplinare. Motivo di vanto è la totalità della produzione nei due stabilimenti di Guidonia e Tivoli, garanzia di affidabilità e attenzione ai processi produttivi. L’azienda ha anche acquistato un secondo capannone a Tivoli, che raddoppierà la superficie coperta della sede n°1 dalla seconda metà del 2022. A oggi Cipierre intrattiene partnership con i più importanti produttori di porte blindate nazionali ed internazionali; realizza prodotti customizzati per partner del settore di primo piano, grazie al costante lavoro di R&S degli ingegneri, i quali hanno permesso di presentare al mercato diverse novità in questi ultimi anni, fra cui le protezioni magnetiche BKL/M. In particolare, BKL/M coniuga l’aspetto della praticità d’uso, grazie all’apertura automatica del piastrino rotante a protezione del cilindro meccanico, e della sicurezza, data dall’innovativo e brevettato utilizzo dei magneti “vettoriali”, che permette numerose combinazioni della chiave oltre che l’impossibilità di replica del codice nei tentativi di destrezza. Nel 2022 Ciperre conferma inoltre la definizione di un’importante partnership: la distribuzione delle soluzioni meccatroniche di Enigma, società romana di ingegneria depositaria di brevetti e sistemi per la sicurezza dei varchi, con la quale ha iniziato un percorso di sviluppo in questo specifico ambito. iProtagonisti BKL/M coniuga l’aspetto della praticità d’uso, grazie all’apertura automatica del piastrino rotante a protezione del cilindro meccanico, e della sicurezza, data dall’innovativo e brevettato utilizzo dei magneti “vettoriali”, che permette numerose combinazioni della chiave oltre che l’impossibilità di replica del codice nei tentativi di destrezza

42 Cisa Domo Connexa è frutto del percorso di innovazione tecnologica che l’azienda italiana e la casa madre Allegion portano avanti già da tempo per offrire ai propri utenti un’esperienza unica nel mondo della sicurezza domestica:attraversare tutti i varchi del percorso verso casa senza interruzione. Equipaggiata di elettronica e motore, la serratura risponde perfettamente alle esigenze di chi vive e lavora in mobilità, e che desidera monitorare sempre e ovunque lo stato della porta, con la possibilità di condividere credenziali con familiari o esterni per consentirne l’accesso da remoto. La serratura può essere comodamente gestita in tutta sicurezza con crittografia end-to-end sia da smartphone sia da piattaforma web. Tramite il Nuki Bridge e l’attivazione della licenza (Remote Access Activation Code) si può gestire la Smart Door anche da remoto. Il cuore pulsante del nuovo sistema intelligente è il Cisa Button che racchiude il cervello di Domo Connexa. La sua tecnologia innovativa consente la gestione della porta a distanza da più dispositivi connessi, trasformando una tradizionale porta motorizzata in una Smart Door. Il chip contenuto al suo interno dialoga con la serratura motorizzata e permette di aprire la porta in maniera contactless sia dall’interno sia dall’esterno, anche a distanza. I dispositivi di apertura tra cui scegliere in base alle proprie abitudini e alla comodità di utilizzo comprendono lo smartphone, il Nuki Keypad, il Nuki Fob (telecomando Bluetooth®), oppure la chiave tradizionale (sempre valida come backup meccanico). È la soluzione intelligente per la porta blindata del futuro, una vera e propria Smart Door controllabile da remoto e integrabile con gli assistenti vocali e i sistemi di domotica per lo Smart Living. Cisa Cisa Domo Connexa. La soluzione smart per porte blindate

43 iProtagonisti Con le sue numerose funzioni intelligenti, Cisa Domo Connexa assicura i massimi livelli di protezione e comodità: n gestione della porta blindata da remoto con smartphone grazie all’integrazione con Nuki app; n controllo tramite assistenti vocali all’interno della casa; n verifica stato della porta (aperta, chiusa, armata) e storico degli accessi; n creazione di credenziali per l’accesso di familiari o esterni in giorni e orari stabiliti. Al comfort di utilizzo dell’elettronica si accompagna un piacevole utilizzo della meccanica, grazie all’azionamento fluido e silenzioso dei catenacci e dello scrocco che fuoriescono automaticamente quando si accosta il battente. Con Cisa Domo Connexa apri la porta alla comodità. Cisa, un brand di Allegion, è uno dei principali operatori europei nel settore dei sistemi di chiusura e protezione degli accessi. Dalla sua fondazione nel 1926 è in prima linea per rispondere alle esigenze di ogni tipologia di ambiente con soluzioni elettro-meccaniche dedicate che consentono di controllare e gestire gli accessi in tempo reale. Dalle case private ai centri direzionali, dalle scuole agli ospedali fino agli alberghi, la sicurezza è il primo obiettivo del brand. Ulteriori informazioni su: cisa.com I dispositivi di apertura tra cui scegliere in base alle proprie abitudini e alla comodità di utilizzo comprendono lo smartphone, il Nuki Keypad, il Nuki Fob (telecomando Bluetooth®), oppure la chiave tradizionale (sempre valida come backup meccanico)

44 Cortellezzi Primo & C. Srl nasce nel 1955 e da tre generazioni realizza cilindri per serrature in ottone di alta qualità e 100% Made in Italy. Oltre alla produzione di nottolini universali (cilindri per serrature, chiusure per vetrinette, per casellari ed armadietti) l’azienda si è specializzata nello sviluppo di cilindri destinati a usi non convenzionali o speciali come nell’impresa cantieristica, nel settore automotive, nel settore nautico, nel mondo industriale, nella realizzazione di cassette di sicurezza e nell’edilizia di lusso. In questi ultimi anni ha sviluppato tutto il mondo delle finiture per i cilindri da porta. All’inizio al cliente veniva data la possibilità di scegliere tra circa 10 finiture; oggi invece Cortellezzi è in grado di offrire oltre 30 finiture, dalle classiche galvaniche di cromo e nichel fino ai colori più di design nero, bianco, grigio passando alle finiture più ricercate come avorio, bronzi particolari e ben 4 tonalità di oro. Cortellezzi Primo & C. Srl è specializzato nella produzione di cilindri. Da tre generazioni l’obiettivo primario è la soddisfazione del cliente. Cortellezzi Primo & C. Srl L’evoluzione dei cilindri

45 Nel tempo ha sviluppato anche il mondo della sicurezza, inserendo il cilindro europeo a chiave piatta reversibile con tutte le caratteristiche e versioni che il mercato richiede, sistemi a chiave cantiere, sistemi a chiave centrale e sistemi in chiave maestra. La qualità di ogni singolo articolo prodotto viene rigorosamente controllata manualmente, uno ad uno, dagli operatori e non da sistemi automatizzati. Infatti, solo un controllo manuale, effettuato manipolando e “sentendo” l’oggetto, permette di ascoltare il funzionamento interno del nottolino e verificare il cuore interno del meccanismo. Di ogni prodotto è possibile così assicurarsi che tutti i perni, controperni e molle funzionino correttamente e, nel caso, intervenire nel momento in cui lo stesso non sia al 100%. Tutta l’organizzazione è orientata verso la massima soddisfazione del cliente attraverso la costruzione di cilindri per serrature che siano sicuri, durevoli nel tempo e perfettamente rispondenti ai bisogni di sicurezza e praticità. Questo obiettivo è mantenibile nel tempo soltanto realizzando continui investimenti in macchinari in grado di ridurre il tasso di tolleranza, selezionando i fornitori e rispettando le normative previste dalla certificazione ISO. L’azienda collabora con i clienti, dando suggerimenti, realizzando prototipi e personalizzando il prodotto sia sul cilindro sia sulla chiave. iProtagonisti Cortellezzi è in grado di offrire oltre 30 finiture, dalle classiche galvaniche di cromo e nichel fino ai colori più di design nero, bianco, grigio passando alle finiture più ricercate come avorio, bronzi particolari e ben 4 tonalità di oro

46 Si chiama Smart Lockxy e blocca la serratura in caso di effrazione, picking o bumping del cilindro. È l’ultima novità lanciata da DiSec. Il sistema rileva la presenza estranea alla chiave nel cilindro e tutte le informazioni vengono inviate allo smartphone, che notificherà l’allarme. Inoltre, sempre dallo smartphone, si può sapere lo stato della porta: se è aperta, chiusa o se sono state fatte mandate sulla serratura. Smart Lockxy può rilevare tutte le entrate e le uscite e può bloccare e sbloccare la serratura. Il blocco della serratura può essere controllato da Alexa o Google Home. Questo sistema è stato progettato sia per porte blindate che per porte in legno. CHI È DISEC Nata nel 2000 per sviluppare nuovi sistemi di protezione per serrature, DiSec è riuscita a guadagnare una posizione di leader nel mercato con prodotti innovativi che rispondono alle moderne richieste di sicurezza. Offre una vasta gamma di protezioni antivandalo Risultato del costante impegno dell’azienda di Susegana (Tv) a proporre continuamente nuove soluzioni, questo sistema può essere utilizzato sia sulle porte blindate sia su quelle in legno. DiSec DiSec presenta Smart Lockxy

RkJQdWJsaXNoZXIy NjY4ODQx